Aumenta la durata della batteria del tuo smartphone con Duracell


Uno dei più grandi grattacapi che gli smartphone ci danno ogni giorno è indubbiamente la durata della batteria. Quante volte vi sarà capitatato di utilizzare un po’ più del solito il vostro smartphone per poi vedere comparire quella maledetta scritta “spegnimento…”, magari proprio nel momento in cui vi serviva di più.

aumentare durata batteria


Con una ricerca sul web si trovano le soluzioni più disparate, fino ad arrivare a quelle che io definirei addirittura estreme come “tenete sempre la luminosità del display a zero” oppure “eliminate la sincronizzazione delle mail” per finire con “tenete spenti i dati tranne nei momenti in cui necessariamente ne avete bisogno”. E’ vero, qualche accortezza non guasta, magari in futuro vi segnalerò qualche mio “trucco”, ma alla fine io sono convinto di una cosa: se abbiamo acquistato uno smartphone di ultima generazione, con un display bellissimo, prestazioni eccellenti e velocità di navigazione senza paragoni, perchè dobbiamo utilizzarlo come se fosse un Nokia 3310? (con tutto il rispetto per il 3310, che ha fatto la storia della telefonia 😛 )

aumentare durata batteria android

La mia scelta è stata diversa, anche perchè io quando ho il mio smartphone in mano voglio farci tutto ciò che mi va in quel momento, senza dover pensare a fare economia di batteria per il futuro. Per questo qualche mese fa ho acquistato un caricabatteria portatile della Duracell, che, con la sua carica aggiuntiva di 1800 mah, mi permette di tornare a casa e avere ancora batteria carica per l’ultima sfogliata di schede su FlipBoard. E mi ci sono trovato egregiamente.

 aumentare durata batteria android

La versione da me acquistata, quella da 1800 mah, mi permette di ricaricare il mio Nexus 4 fino ad un 60-70% (ovviamente tutto dipende anche dall’utilizzo che se ne fa durante la carica). La portatilità è buona, una volta caricata la presa si stacca e ci si porta dietro solamente la batteria supplementare che poi si collega tramite cavo al nostro smartphone: nella pratica potete tenere la batteria in tasca e avere tranquillamente lo smartphone sotto carica in mano (magari sarà un po’ strano per gli altri vedere un cavo che esce dalla tasca dei vostri jeans, ma poco male alla fin fine 😉 ). Se proprio si vuole esagerare, si possono anche caricare due dispositivi in contemporanea.

81EMBFFqdiL._SL1500_

Esiste inotre anche la versione da 1150 mah, di dimensioni più contenute, ma che diventa una vera e propria batteria di emergenza, perchè la capacità di carica è nettamente inferiore. Questa la consiglio a chi predilige la portatilità alla potenza.

batteria

Se volete un consiglio personale, evitate le “cinesate”: ho visto in funzione alcuni caricabatterie portatili da millemila mah ma che dopo un paio di cariche già diventano quasi superflui. Per chi volesse leggere le schede tecniche e, perchè no, acquistare le batterie portatili duracell, QUI trovate la versione da 1800 mah e QUI quella da 1150 mah. Quali sono le vostre esperienze a riguardo? 🙂